OSSERVANZA DISPOSIZIONI DPCM – DIRETTIVA MINISTERO DELL’INTERNO – ORDINANZA PROTEZIONE CIVILE

mar 11, 2020 inserito da

OSSERVANZA DISPOSIZIONI DPCM – DIRETTIVA MINISTERO DELL’INTERNO – ORDINANZA PROTEZIONE CIVILE

 

Cari tutti,

in questo momento difficile dobbiamo contribuire, ognuno con quanto di meglio può mettere campo, agendo comportamenti responsabili a tutela della Salute pubblica e dunque di tutti noi, per il bene comune e con alto e determinato senso civico.

 In risposta alle richieste di accesso ai locali scolastici per recuperare e distribuire libri o altro, ribadisco in accordo con l’Rspp con cui sono in contatto costante, che nessuna delle motivazioni addotte, può mettere in discussione le disposizioni emergenziali vigenti di cui all’oggetto.

 Ricordo, inoltre, che tutti i libri adottati hanno disponibilità di versione digitale, come da normativa vigente, dunque consultabili.

[…]

 Nella scorsa settimana e in queste giornate e con domani concludiamo, gli ambienti scolastici delle nostre belle scuole sono stati oggetto di scrupolosa azione di pulizia con i prodotti richiesti dalle norme igieniche previste e utilizzabili dal nostro personale. Tutto, peraltro, realizzato sempre con la supervisione delle indicazioni di lavoro del nostro Rspp e con la garanzia della massima sicurezza per tutti, come occorre. Ringrazio infinitamente i collaboratori scolastici, preziosi e straordinari nel loro responsabile servizio

[…]

 Pertanto, a prescindere dalle motivazioni presentate, non è possibile accedere ai locali scolastici, tanto più che saranno chiusi a turnazione di giornate e solo per permettere il mantenimento dei livelli igienici dovuti ed esigenze di funzionamento: il poco personale presente sarà occupato in turnazioni e dunque con numeri ancora più ridotti nelle varie giornate.

Salvo, eventuali prossime disposizioni emanate, peraltro prevedibili e per quanto mi riguarda, fortemente auspicabili.

Lo strumento del lavoro agile è applicato per i profili professionali previsti e dunque già in atto.

 La mia gratitudine oltre al personale ATA, va ai docenti, davvero seri e motivati.

[…]

 La didattica a distanza è sicuramente una modalità nuova per tutti, comprese le varie società e ditte che hanno in gestione server che da un giorno all’altro hanno dovuto fare i conti con un numero di connessioni importanti. Quindi i malfunzionamenti sono comprensibili, tanto più che li stanno risolvendo. Diamo loro tempo e fiducia, sono dei professionisti, alle prese con l’imprevedibile.

 Occorre da parte di tutti adottare un repentino diverso metro di misura degli accadimenti e non si può non tener conto delle oggettive limitazioni e cambiamenti in corso, peraltro continui e velocissimi, che ci auguriamo tutti non debbano essere necessari per ancora molto tempo. Ma ora ci sono e ci dobbiamo fare i conti.

 Ora più che mai è il tempo della SCIENZA. Ma anche della RESPONSABILITÀ e del SENSO CIVICO.

 La comprensione, dunque e la capacità di allentare i tempi e le richieste non prioritarie, in un tempo che è sconvolto dallo stesso succedersi degli eventi nei minuti, credo possano essere, insieme alla solidarietà e alla responsabilità di ognuno, gli unici antidoti che possiamo mettere in campo noi che non siamo medici, per combattere e contrastare uno scenario severo.

 I nostri docenti, vi assicuro, sono davvero straordinari.

Li sento ogni giorno, tutti, raggiungendoli con lo staff allargato.

 DIDATTICA A DISTANZA NELL’ICS MILANO SPIGA: come noto, abbiamo chiesto da subito l’attivazione di una sezione speciale del nostro registro elettronico, AULE VIRTUALI, per poter pianificare e realizzare modalità di didattica a distanza. Ci è stata riconosciuta e assegnata fino al termine dell’anno scolastico: si tratta, dunque, di una positiva occasione per verificarne le potenzialità. Ho garantito dunque la parte tecnica e istituzionale. Sui malfunzionamenti mi sono già espressa. Nei prossimi giorni dovrebbero rientrare.

 […]

 La consultazione di tutti i colleghi effettuata con tale modalità ci ha consentito di raggiungere in breve tempo e in un panorama di forte criticità, una modalità di procedere molto efficace e professionale.

Abbiamo dunque dato forma insieme a tutti i colleghi ad esperienze già in uso in alcune classi e discipline e assolutamente nuove per molti aspetti, attivando modalità di didattica a distanza, utilizzando peraltro un addendum del nostro registro elettronico già in uso, garantendo in questo modo anche il rispetto del trattamento dei dati personali e nel rispetto della privacy.

 L’entusiasmo è stato alto e i feedback dei docenti molto positivi.

 Inoltre, anche da parte dei genitori è stato molto apprezzato e di questo vado fiera insieme ai miei insegnanti che continuano a darmi feedback positivi, a parte i malfunzionamenti di connessione di questi ultimi giorni.

Ecco perché stiamo studiando forme diverse da affiancare ed in particolare stiamo approfondendo una PIATTAFORMA di cui vi scriveremo a breve, INSIEME ALLO STAFF e al nostro ANIMATORE DIGITALE E COLLEGHI DI TECNOLOGIA E NON SOLO.

 Con lo staff, appunto, abbiamo così riassunto in modo da precisare quanto possiamo fare con le forze e le disponibilità che abbiamo e considerata altresì l’età dei nostri alunni: la didattica a distanza verrà attuata, in primo luogo e prevalentemente, attraverso le aule virtuali del nostro Registro in uso. I ragazzi possono mettersi in contatto con i docenti attraverso il registro elettronico, utilizzando la sezione “Forum Live”, come già è stato detto loro. Tuttavia, considerato il protrarsi della chiusura dell’attività didattica, i docenti stanno valutando con la loro serietà professionale e con scambi continui, come coniugare quanto già fanno con ulteriori migliorie metodologico-didattiche e digitali da attivare con regolarità, come previsto. Su questo vi aggiorneremo a brevissimo. Valuteranno, infatti, in dipartimento e per ambito disciplinare, nonché per età degli alunni, come rendere ancora più fruibili, utili ed efficaci gli insegnamenti. Scuole secondarie e scuole primarie. Agli alunni, però, è richiesto impegno e studio che sicuramente, oltre ad essere fondamentali, li aiuterà a distrarsi dal sentire in continuazione le notizie all’ordine del giorno.

Chiedo a tutti i genitori di seguire i figli nello studio e nelle esercitazioni date dai docenti, che non sono facoltative, ma saranno oggetto di verifica e di valutazioni, come previsto.

 Laddove la lezione/spiegazione è presupposto imprescindibile, si dà la possibilità ai docenti di organizzarsi ANCHE con lezioni virtuali in diretta e/o streaming.

Stiamo affinando, infatti, tramite il nostro animatore digitale e lo staff allargato, la rilevazione delle buone pratiche per poter procedere, sempre più collegialmente e con il supporto solidale che ciascuno sta mettendo in campo con generosità e responsabilità, a migliorare la didattica a distanza, come previsto dalla normativa e come dovuto.

 Pertanto, credo proprio che i nostri Docenti meritino solo ringraziamenti, perché stanno davvero dando il meglio di sé e il saperlo riconoscere, apprezzare e valorizzare, in questo momento più che mai, credetemi, fa la differenza.

È un momento cruciale quello che stiamo vivendo e dunque occorre solo rimanere uniti e positivi, costruttivi e collaborativi, vivendo con stile più che mai inequivocabile, il forte senso civico a cui siamo tutti chiamati, nessuno escluso.

Resta inteso che le disposizioni emanate sono soggette a ulteriori aggiornamenti, in aderenza agli aggiornamenti in termini di Legge.

Ringrazio tutti per saper mantenere positività, collaborazione e senso di comunità e solidarietà, oltre che comprensione.

Cordiali saluti                                                                                             Il Dirigente scolastico

                                                                                                                       Armida Sabbatini

10.3 Coronavirus disposizioni notifiche aggiornamenti