Progetto Quotidiano@classe

dic 30, 2013 inserito da

Nelle nostre scuole -tutti gli alunni delle classi quinte di scuola primaria Spiga e Porta Nuova e tutti gli alunni delle classi prime, seconde e terze delle due scuole secondarie I S. Spirito e Solferino- da qualche anno i ragazzi hanno la possibilità di leggere il Corriere della Sera in cartaceo e in digital edition.
Tre studentesse di terza delle nostre scuole secondarie I per commentare il progetto dell’uso del giornale in classe e l’evento di rendicontazione del 3 giugno 2013
hanno scritto: <<E’ stato un anno ricco di progetti e, tra quelli ai quali abbiamo partecipato, c’è il progetto Quotidiano@classe. A giugno abbiamo partecipato ad una conferenza con famosi giornalisti del Corriere della Sera e di altre testate: abbiamo fatto loro domande che sono nate da un anno di letture di articoli su svariati temi. Abbiamo portato presentazioni in power point per introdurre alcuni quesiti e abbiamo ricevuto le risposte a tutti i nostri interrogativi. Pensiamo che sia stata un’occasione per acquisire nuove informazioni, comprendere importanti concetti e temi, e per iniziare ad interessarci al mondo che ci circonda. Siamo molto grati a tutti coloro che ci hanno permesso di fare ciò e crediamo che sia stata una fantastica esperienza. Speriamo che anche nei prossimi anni tutti i ragazzi interessati a conoscere l’attualità e il mondo dei grandi possano avere questa possibilità>>. La motivazione degli studenti, registrata  durante il percorso e l’evento, così come i positivi commenti scritti -ne abbiamo scelto uno per ragioni di sintesi- ci confermano la grande opportunità metodologico-didattica dell’uso del quotidiano in classe. Utilizzato opportunamente all’interno del percorso formativo curricolare, il giornale diventa un prezioso strumento di crescita sociale e civile, promuovendo nei ragazzi molteplici competenze e integrando i manuali in uso.
Il giornalista Luca De Biase che ha partecipato alla tavola rotonda e che collaborerà insieme agli altri colleghi che hanno già confermato la loro disponibilità e a nuove collaborazioni di giornalisti, leggendo il commento delle studentesse ha commentato: <<”Il mondo dei grandi”. Così scrivono -le studentesse-. Implicitamente dicono di questa frattura tra il loro mondo e quello dei grandi, che conoscono poco e che potrebbe e dovrebbe interessare i ragazzi. Vedono nei giornali una possibilità di colmare quella frattura. Per chi fa i giornali questa è una chiamata fondamentale alla responsabilità>>.
Nell’ambito del progetto Quotidiano@classe i ragazzi hanno intervistato gli ospiti con domande illustrate da slide a contenuto multimediale, in una tavola rotonda partecipata. Hanno lavorato. così come stanno facendo anche quest’anno, con la versione cartacea del quotidiano e con la digital edition.
Nel corso dell’evento in Aula Magna abbiamo proiettato video e presentazioni a cura dai ragazzi; foto e cartelloni hanno completato l’allestimento.
La rendicontazione dell’attività svolta ha consentito di riflettere insieme ai Giornalisti invitati e ai docenti per prospettare la continuità del progetto e il suo possibile ulteriore sviluppo.
Ora stiamo attuando le linee di sviluppo del progetto- In particolare nell’ambito del programma di italiano, ma non solo, si trattano le varie forme di comunicazione e tra queste quella giornalistica. Quest’anno con il giornalista Giancarlo Perego abbiamo realizzato una riuscitissima ed entusiasmante esperienza con i ragazzi e professori, simulando con i ragazzi una riunione di redazione e coinvolgendoli nella lettura del giornale, nella realizzazione di un giornale, facendo l’esperienza di come si scrive un giornale.
Preziosa l’opportunità di lavorare insieme: docenti, giornalisti e studenti e poi genitori a casa con i figli.
Nell’esperienza realizzata abbiamo lavorato con i ragazzi in tre incontri di oltre un’ora, per trattare/sviluppare il seguente focus: come si costruisce un giornale.
Il breve percorso per la classe coinvolta ha avuto il seguente sviluppo:
1) dalla riunione di redazione con i ragazzi, giornalista presente come esperto e professoressa di lettere
2) alla ricerca di materiale da parte dei ragazzi fino alla scrittura e
3) alla impaginazione del giornale come risultato finale.
Per la ricerca di informazioni/materiale i ragazzi hanno lavorato a scuola e a casa.
Nel secondo quadrimestre realizzeremo nuovi moduli che potranno replicare la positiva esperienza realizzata, o che con un incontro dedicato tratteranno e svilupperanno i seguenti focus:
- Gioie e dolori del lavoro del giornalista
- Il più bell’articolo della mia vita
- Caratteristiche della prosa giornalistica
- Come si costruisce un giornale
- Problemi e prospettive del giornalismo oggi
- Giornalismo: i giornali in versione cartacea e i giornali online
Queste sono solo alcune idee viste insieme alla docente referente del nostro progetto Quotidiano@classe, prof.ssa Gemma Ronchetti, ai docenti di lettere e alla docente di scuola primaria Monica Giovanetti. Ovviamente saremo lieti di accogliere quanto i vari giornalisti che collaboreranno con noi potranno proporci, in base alla loro storia, esperienza ed interessi professionali.
Pubblichiamo le domande preparate con gli studenti e tutti i materiali prodotti e presentati ai giornalisti, per dimostrare quanto si può fare con gli studenti sul tema.
Il dirigente scolastico
ALLEGATI: